Quanto valore sprechi nella tua azienda?

I tuoi collaboratori potrebbero valere di più, ma probabilmente molti di loro non meritano il compenso che gli viene riconosciuto.

La maggior parte dei tuoi collaboratori non merita il suo compenso. La maggior parte degli imprenditori paga fior di quattrini per risorse umane che producono poco. La maggior parte delle aziende ha un rapporto fatturato-collaboratore ben al di sotto della soglia.

Eppure, è anche vero che gran parte dei lavoratori non è pienamente soddisfatta, in piccola o in grande parte, del proprio ambiente di lavoro. La maggior parte delle persone svolge quotidianamente il proprio dovere con frustrazione o, in alcuni casi, in totale apatia e non si sentono supportati dal proprio datore di lavoro o responsabile.

Abbiamo tutti vissuto queste situazioni, in una veste o nell’altra, o spesso in entrambe. Queste generalizzazioni hanno il potere di essere così comuni che, dopo un po’, ci si chiede se non siano solo dei luoghi comuni.

Davvero un imprenditore deve accontentarsi di un team di persone poco produttive, poco efficaci, poco motivate? 
Davvero un lavoratore deve accontentarsi di un lavoro che, a fine giornata, lo lascia insoddisfatto e demotivato?

Oggi daremo la nostra risposta a queste domande, iniziando col dire che le generalizzazioni con cui abbiamo aperto questo articolo non sono “teoria”. Decine di studi, condotti in aziende di ogni dimensione, hanno dimostrato come l’80% del fatturato sia riconducibile al lavoro del 20% delle risorse umane. Significa che su 10 collaboratori, sono in 2 a portare la gran parte del valore.

Prova a pensarci, immagina la tua azienda e la tua organizzazione e chiediti se questa statistica si applica anche a te.  Qualunque sia la risposta che ti sei dato ora è fondamentale che tu accetti una dura verità: la soluzione non è cambiare dipendenti. Il fatto che sia una situazione così diffusa può aiutarci a comprendere come sia una questione strutturale, non un fatto isolato. Cambiare dipendenti non interrompe il ciclo, anzi, lo alimenta.

Da quasi 30 anni in OSM ci occupiamo di situazioni come quella che ti abbiamo descritto: abbiamo sviluppato un vero e proprio metodo scientifico per migliorare le performance delle persone e aumentare il valore che portano nelle aziende in cui lavorano.

La maggior parte dei  tuoi collaboratori sarebbe molto felice di poter dare di più!

Il metodo OSM si basa sull’analisi approfondita dei profili delle persone che compongono la tua azienda e che le danno energia e linfa ogni giorno. Un’analisi che parte da te e che si estende ad ogni collaboratore.

Il primo passo per poter sviluppare una strategia personalizzata per migliorare è, infatti, conoscere a fondo le persone e l’ambiente in cui lavoriamo.

Non esiste una soluzione uguale per tutti. Ogni imprenditore ha le sue caratteristiche, e così ogni manager o responsabile e, di conseguenza, ogni collaboratore. 

La nostra arma più potente in queste sfide è il Questionario i-Profile, uno strumento potentissimo che è in grado di creare un profilo comportamentale dettagliato, evidenziando quali sono i punti di forza e le aree di miglioramento di ognuno.

Partendo da questa consapevolezza saremo in grado, insieme a te, di progettare un percorso di crescita tanto individuale, per ogni collaboratore, quanto collettivo per il team come gruppo coeso. 

Decine di aziende hanno attraversato questo percorso e continuano ad attraversarlo, ognuna di loro in modo unico, eppure con la stessa sorpresa e soddisfazione nello scoprire finalmente le cause delle proprie inefficienze.

Aumentare il valore della tua azienda è possibile lavorando soprattutto sulle persone che la compongono.